www.rivieraoggi.it/tag/salute-benessere/

29 luglio 2023

Quelle lettere


Quelle lettere... 

Quelle di tanto tempo fa. Quelle del tuo amore.
Quelle che aspettavi con trepidazione ogni mattina e riconoscevi la grafia, ordinata e un po' infantile, già dall'indirizzo.
Quelle che, giorno dopo giorno, mese dopo mese, riponevi in quella scatola, nel cassetto del comò.

Quelle che leggevi e rileggevi.
Quelle che raccoglievano lacrime e baci, quelle strette al cuore accompagnando un pensiero, quelle stropicciate sotto il cuscino, quelle strappate per rabbia, gelosia... e poi riappiccicate con scotch.

Quelle che sono per te poesia, ricordi e nostalgia di un amore di un tempo.

Quelle che oggi non esistono più perché sostituite da messaggi, email e quant'altro sullo schermo freddo di uno smartphone.


23 luglio 2023

July: flowers, colors and something special...


🍃🌼🐞🦎🌸🍃
 

🍃🌼🐞🦎🌸🍃



22 luglio 2023

"Voglio darti i colori più belli..." di Frida Kahlo

Voglio darti i colori più belli, voglio baciarti… voglio che i nostri mondi da sogno siano uno solo. 
Vorrei vedere dai tuoi occhi, sentire dalle tue orecchie, sentire con la tua pelle, baciare con la tua bocca. 
Per vederti dal di sotto, vorrei essere la tua ombra nata dalla suola del tuo piede, che si estende lungo il terreno su cui cammini… 
Voglio essere l’acqua che ti lava, la luce che ti dà forma, vorrei che la mia sostanza fosse la tua sostanza, che la tua voce uscisse dalla mia gola così che tu mi accarezzassi da dentro… nel tuo desiderio e nella tua lotta rivoluzionaria per una vita migliore per tutti, voglio accompagnarti e aiutarti, amarti e nella tua risata trovare la mia gioia.


21 luglio 2023

A home

A house is made 
with walls and beams; 
a home is built 
with love and dreams.

Ralph Waldo Emerson

🤍


 

14 luglio 2023

Le 12 leggi del Karma

... si raccoglieranno i frutti
di ciò che noi stessi abbiamo seminato...


La legge del Karma,
 concetto antichissimo
presente in molte religioni orientali,
 applicata in ogni ambito
della nostra vita 
può avere effetti benefici 
su noi stessi, 
sul lavoro, in amore, in famiglia... 
rendendoci persone migliori.

🍃🌺🍃

Nel mondo occidentale è ciò che viene chiamato il principio di "causa-effetto", che necessita, comunque, di una riflessione più profonda in quanto più complessi e significativi sono i concetti.
Il Karma insegna che per comprendere il futuro Ã¨ necessario guardare al presente,  perché è nel presente che si pongono i semi di ciò che sarà poi nel futuro, così come il presente altro non è che il frutto del passato.
Quello che si fa è destinato a tornarci indietro e, senza chiamare in causa reincarnazione e quant'altro, è cosa positiva mettere in pratica tali principi in una gestione più terrena e tangibile. 

🍃🌺🍃


Le leggi karmiche.

🔸️La grande legge: questa è la legge che parla del principio di causa-effetto, ovvero, ciò che si fa è ciò che si ottiene.

🔸️La legge della creazione: la vita richiede partecipazione, non accade semplicemente da sola.

🔸️La legge dell’umiltà: ciò che si rifiuta di accettare, continuerà nonostante il rifiuto.

🔸️La legge della crescita: sei tu che devi cambiare, non ciò che ti circonda.

🔸️La legge della responsabilità: se c’è qualcosa di sbagliato nella propria vita, significa che c’è qualcosa che non va in se stessi. In altre parole, è necessario assumersi le proprie responsabilità nella vita.

🔸️La legge della connessione: ogni passo conduce al successivo e così all’infinito.

🔸️La legge del focus dice che non è possibile pensare a due cose contemporaneamente.

🔸️La legge del dono e dell’ospitalità: è arrivato il momento di mettere in pratica ciò che si è imparato.

🔸️La legge del qui e ora: guardare al passato per analizzarlo impedisce di vivere totalmente il presente. Inoltre, pensare a vecchi sogni e passate abitudini, impedisce di averne di nuove.

🔸️La legge del cambiamento dice che la storia ripete se stessa finché non s’imparano le lezioni di cui si ha bisogno per cambiare percorso.

🔸️La legge della pazienza e della ricompensa afferma che le ricompense arrivano dopo un duro lavoro e richiedono pazienza.

🔸️ L’ultima legge karmica dice che si ha indietro ciò che si è dato.



Il karma


Un imprenditore chiede ad un suo operaio di costruirgli una casa.
L’operaio è molto risentito poiché mancano solo tre mesi al suo pensionamento e, per costruire una casa, ce ne vogliono molti di più.
Guarda il progetto, dice l’imprenditore, ci sono tre piani, un grande giardino  ed una bella piscina, voglio che tu faccia tutto come da progetto. L’operaio sempre più furioso si mette subito all’opera deciso ad impiegarci meno tempo possibile.
Addirittura, per sbrigarsi, salta dei passaggi fondamentali, non rispetta i normali tempi di asciugatura di vernici e cemento, procede con l’unico obiettivo di farla pagare al suo datore di lavoro per avergli dato quell’arduo compito solo tre mesi prima della sua desiderata pensione.
Era così adirato che decise anche di fregare l’imprenditore acquistando materiali scadenti e tenendo molti soldi per sè.
Finalmente la casa fu terminata. 
L’operaio convocò l’imprenditore sul posto: ecco questa è la casa che mi hai chiesto di costruire disse.
Tieni le chiavi, rispose l’imprenditore. Questa casa è per te, è per ringraziarti per tutti gli anni che hai lavorato per me. Qui puoi goderti al meglio la tua pensione.
Chissà come si sarà sentito l’operaio.
Stava raccogliendo quello che aveva seminato: una casa inagibile, pericolante e pericolosa.

 ðŸ’› 

C'è una "morale" in questa storiella di cui fare tesoro: si deve sempre agire con amore e non fare mai del male a qualcuno. 

La vita è come un boomerang e tutto torna.

La legge causa-effetto è un principio universale: si raccoglie ciò che si semina. 
Ogni pensiero, sensazione o azione produce frutti, di conseguenza se sono virtuosi generano una o più rinascite positive, se cattive generano rinascite negative.
Qualsiasi cosa si voglia, dovrà essere quella cosa che si esprimerà attraverso quello che si è. 
Qualunque cosa si semini, essa tornerà indietro moltiplicata.

Il Karma dipende da noi
L’intenzionalità dei nostri gesti non va mai sottovalutata. Ogni nostro gesto avrà delle conseguenze quindi la legge di causa ed effetto ci esorta ad essere quello che vogliamo.


11 luglio 2023

Mark Twain - Che cos'è l'uomo?

"Il fatto che l'uomo 
sappia distinguere 
tra il bene e il male
 dimostra la sua superiorità intellettuale
 rispetto alle altre creature; 
ma il fatto che possa compiere
 azioni malvagie 
dimostra la sua inferiorità morale 
rispetto a tutte le altre creature 
che non sono in grado di compierle."



9 luglio 2023

Corallo


L'uso del corallo come amuleto si perde nella notte dei tempi: in Egitto, Grecia e Roma, monili ed ornamenti in corallo, rinvenuti in siti archeologici ne sono la prova.
Amuleto dell'infanzia per allontanare il malocchio o per avere una sorta di protezione contro le sventure e, perfino, dalle particolari proprietà terapeutiche, che si tramandarono anche nel Medioevo e nel Rinascimento.


Sembra che una virtù del corallo fosse quella di impallidire e segnalare l'arrivo di malattie o la presenza di veleno in chi lo indossasse a contatto con la pelle.


Talismani ed amuleti, prima, ornamenti, gioielli ed icone di bellezza, poi, ma che avevano in comune il potere di preservare la vita (energia protettiva), di tenere lontano le sciagure e scongiurare influssi negativi. E questo in Occidente come in Oriente (africani, celti, indiani, mongoli...per ogni popolo il corallo rappresentava un simbolo ed un espressione di pensiero.


Per il suo colore, ricordando il sangue di Cristo, veniva usato per reliquiari, calici o per corone, ma anche come ornamenti della Madonna, quale simbolo di regalità, come è dimostrato in molte raffigurazioni del Rinascimento.


Colpisce per il colore caldo, ma anche per la sua natura misteriosa: sembrerebbe un vegetale per le sue ramificazioni, oppure un minerale per la somiglianza alla pietra, invece, come per incantesimo, è la secrezione calcarea,  prodotta da colonie di celenterati, a regalarci tanta meraviglia, alquanto singolare.


Ancora oggi, molti manufatti di gran pregio vengono creati da abili artigiani.
Alcune città della Campania (Torre del Greco - capitale mondiale della lavorazione del corallo...), della Sicilia (Trapani, Sciacca…) e della Sardegna  (Alghero…), sono conosciute e affermate per la produzione e lavorazione di questo prodotto.


Materiale associato al mare.
Materiale pregiato e ricercato ma, purtroppo, sempre più raro.




7 luglio 2023

Le isole Tremiti: le "Perle dell'Adriatico"


Sono cinque le piccole isole 
che formano le Isole Tremiti
arcipelago nel mare Adriatico, 
in Puglia
a 12 miglia di distanza, 
a nord dalle coste del Gargano.
Collegate alla terraferma 
da traghetti e aliscafi 
che partono da Termoli, in Molise,
non è possibile portare lì automobili 
perché sono ammesse 
solo quelle dei residenti.


Le Isole Tremiti, conosciute come "Perle dell'Adriatico", essendo molto ambite dai turisti italiani e stranieri, per chi volesse visitarle, se solo per un weekend o per più giorni, si consiglia di prenotare con un largo anticipo, sia dove soggiornare sia il traghetto per le traversate.


Conosciute anche come "Diomedee",
 le Tremiti rappresentano
 un angolo di paradiso 
grazie alla natura 
ancora selvaggia e incontaminata.


Sono le particolarità delle sue insenature, i promontori, le coste alte e rocciose, con falesie a strapiombo sul mare, le grotte, le calette, il mare limpido, i fondali trasparenti, i fari e alcuni resti di monumenti, di particolare interesse culturale, ad attrarre i turisti. 



Sono, quindi, una meta ideale per chi cerca una vacanza in piena libertà a contatto con la natura, il clima gradevole, l'aria pura, una vegetazione rigogliosa ed un'ottima cucina delle specialità del posto.


I molti turisti apprezzano le sue baie con gite in barca oltre ai sub per i tanti punti di immersione e la bellezza dei fondali, dalle sfumature di verde chiaro, blu e turchese.



Particolari uccelli, 
le Diomedee, appunto, 
popolano le scogliere delle Isole Tremiti 
ed hanno un canto davvero singolare.



L'economia delle Isole Tremiti è basata prevalentemente sulla pesca e, soprattutto, sul turismo estivo.
Per anni sono state il rifugio preferito di Lucio Dalla; luoghi dove il cantautore ha tratto ispirazione per le sue canzoni.


Delle Isole Tremiti solo due sono abitate: l’Isola di San Domino e l’Isola di San Nicola.
Nella prima si concentrano la maggior parte delle strutture turistiche. Qui, la Cala delle Arene, rappresenta la più grande delle spiagge, poche altre, insieme a piccole calette sono disseminate qua e là. Sono raggiungibili via mare o mediante sentieri, alcuni, però, un po' impegnativi.


San Nicola è storicamente ed artisticamente la più importante delle isole, dove si trovano diversi monumenti: fortificazioni, muraglie, torri, chiese e una fortezza-abbazia, Santa Maria a Mare, che ricopre un rilevante interesse storico e architettonico.


Bar e ristoranti si trovano su entrambe le isole, mentre le strutture alberghiere si concentrano su San Domino.


Capraia, detta anche Caprara, è disabitata e prevalentemente rocciosa, con rada vegetazione e macchia di lentisco e capperi. A pochi metri dalle sue rive si trova una statua sommersa di San Pio.

Pianosa Ã¨ invece un pianoro roccioso anch'esso completamente disabitato. Rientra integralmente nella Zona A, ovvero la Riserva Marina Integrale. Questo comporta, alcuni limitazioni e divieti per quanto riguarda l'approdo, la navigazione, la pesca e le immersioni.

L'isolotto del Cretaccio, è considerato il maggiore degli scogli dell'arcipelago, privo di vegetazione.
Di natura argillosa, una creta giallastra, che costantemente è erosa dalle acque. 


Un brindisi
alle "Perle dell'Adriatico"
🥂





📷 Foto di
     Marco Perozzi