31 luglio 2022

Love ❤

L'amore vince su tutto


"Omnia vincit amor
 et nos cedamus amori."  

L'amore vince tutto,
 arrendiamoci anche noi all'amore.

Love conquers all; 
let us, too, yield to love!

Publio Virgilio Marone


 

29 luglio 2022

"La vita è una scatola di biscotti"


Cerca di pensare che la vita è una scatola di biscotti. [...] Hai presente quelle scatole di latta con i biscotti assortiti?
Ci sono sempre quelli che ti piacciono e quelli che no. Quando cominci a prendere subito tutti quelli buoni, poi rimangono solo quelli che non ti piacciono. 
È quello che penso sempre io nei momenti di crisi.
Meglio che mi tolgo questi cattivi di mezzo, poi tutto andrà bene.
Perciò la vita è una scatola di biscotti.

Haruki Murakami 


26 luglio 2022

"Ama il tuo sogno se pur ti tormenta" di Maria Salvo


Ama il tuo sogno se pur ti tormenta.
Amalo come se fosse l'unico
amalo come se avesse l'anima
amalo e raccontagli di te
amalo e ricordalo in te
amane il suo passato
amane il suo presente
ora
raggruppa tutto quest'amore
e raccontalo a me, anima mia
affinché io non debba tormentare
il nostro sogno: poter procedere
insieme
nell'armonia dei nostri sensi uniti
appagati dal nostro incontro
breve stavolta 
il fiore reciso
oggi ci ha lasciato il suo profumo
che nei ricordi accende i sensi
e che nel donarci
l'incontro univoco
ci ha lasciato un segno
di reciproca appartenenza
e nell'accarezzarne il tempo
mia amata
ne ascolterò i sospiri
per sempre ricorderò quel suono
per sempre amerò quel nostro sogno
per sempre ne sottrarrò il suo tormento.
"Ama il tuo sogno se pur ti tormenta!".


Maria Salvo
 per questa sua poesia 
prende spunto dalla frase  
"Ama il tuo sogno 
se pur ti tormenta" 
di Gabriele D'Annunzio.


Poesia che è stata premiata nella sezione A del 2013 con "Segnalazione speciale n. 33" al Premio D'Annunzio, indetto dal prof. Centorame, pubblicata poi dagli organizzatori su Internet.


23 luglio 2022

Dio il tessitore


 La vita è come un arazzo: 
noi siamo l’ordito, 
gli angeli la trama, 
Dio il tessitore. 
Solo il Tessitore è in grado 
di vedere tutto il disegno.


Eileen Elias Freeman


21 luglio 2022

Amore e Psiche

"Amore e Psiche" 
è una leggenda d’amore
 scritta dal latino Apuleio 
all'interno della sua opera 
"Le Metamorfosi",
nel II Secolo d.C.,
Racconta la storia
 del Dio Amore (Cupido) 
e la splendida Psiche.

Entrambi bellissimi,
la loro storia d'amore
 ha ispirato molti artisti.
Infatti, scultori e pittori 
ne hanno fatto
stupende opere d'arti.

Particolare della scultura
Amore e Psiche
Antonio Canova 
1787-1793

Amore e Psiche stanti
Antonio Canova
1796-1800
Parigi - Musée du Louvre 

Amore e Psiche 
François Gérard
1798

Parigi - Musée du Louvre

Il rapimento di Psiche
William-Adolphe Bouguereau
1895
Collezione privata 

Psiche e l'amore
William-Adolphe Bouguereau
1889
Tasmanian Museum and Art Gallery - Hobart

Amore e Psiche, bambini
William-Adolphe Bouguereau
1890
Collezione privata 




20 luglio 2022

Si ha successo se si appare


La società dell’inutile 
trionfa alla fine di un processo folle 
che ha spinto l’industria 
a produrre beni superflui, 
come se lo scopo dell’uomo 
non fosse di essere 
e vivere in una società giusta, 
bensì quello di apparire; 
ed è proprio su questa esigenza 
che si fonda il grande dogma 
della contemporaneità: 
si ha successo se si appare.

Vittorino Andreoli


18 luglio 2022

Si beve...



"Se succede qualcosa di brutto 
si beve per dimenticare;
 se succede qualcosa di bello 
si beve per festeggiare; 
e se non succede niente 
si beve per far succedere qualcosa."

Charles Bukowski


15 luglio 2022

"Amare è" di Salvador Novo


 Amare è questo timido silenzio
accanto a te, senza che tu lo sappia,
e ricordare la tua voce quando vai
e sentire il calore del tuo saluto.

Amare è aspettarti
come se fossi parte del tramonto,
né prima né dopo, per restare soli
tra i giochi e i racconti
sulla terra riarsa.

Amare è sentire, quando non ci sei,
il tuo profumo nell’aria che respiro,
e contemplare la stella in cui ti nascondi
quando chiudo la porta della notte.



13 luglio 2022

"Uomini dell'Occidente" di Tenzin Gyatso


Quello che mi ha sorpreso di più 
negli uomini dell'Occidente 
è che perdono la salute 
per fare i soldi 
e poi perdono i soldi 
per recuperare la salute. 
Pensano tanto al futuro 
che dimenticano 
di vivere il presente 
in tale maniera che 
non riescono a vivere 
né il presente, né il futuro. 
Vivono come se 
non dovessero morire mai 
e muoiono come se 
non avessero mai vissuto.

 Tenzin Gyatso
monaco buddhista
XIV Dalai Lama



12 luglio 2022

Non dare ragione


Non dare ragione
a quel pensiero che punge,
 stai dalla parte dell’aria 
che agita il sole sul grano.
La vita è una ruota che gira, 
a volte si sta in cima a volte a terra. 
A volte è tempo di semina, 
altre di raccolto. 
Ogni gioia sta tra due dolori 
e ogni dolore tra due gioie. 
E allora impara il gioco, 
prendi il ritmo: 
stai un metro più in là 
delle tue trame. 
Resta all’altezza della luce
 che c’è oggi nel cielo.

Giulia Calligaro


8 luglio 2022

Mi perdo


Mi perdo
in questa vita che scorre.
Mi perdo in mille pensieri.
Mi perdo nella tua assenza 
e ancor più nella tua presenza.
Mi perdo quando i problemi
pesanti come macigni
appaiono irrisolvibili
e il coraggio sembra smarrito.
Mi perdo quando la volontà 
di combattere si fa forte
ma resto dubbiosa sul vincere.
Mi perdo quando la malinconia
penetra nell'animo
e mi lascio cullare indifesa
fino a stare male.
Mi perdo quando la gioia mi assale
incredula di questo regalo.
Mi perdo ma poi mi ritrovo.
Nella preghiera mi perdo.
Mi eclisso cresco e ritorno. 
Ogni volta mi perdo e ritorno.

🙏



5 luglio 2022

"Non aspettarti" di Laura Messina


Non aspettarti che qualcuno riesca a comprenderti davvero, non credere che un giorno riuscirai con le parole a esprimere pienamente ciò che hai dentro; per la maggior parte delle persone, anche quelle a te più vicine, resterai, almeno in parte, un mistero, anche se loro crederanno di conoscerti, di poter immaginare i tuoi pensieri, i tuoi sogni, i tuoi incubi.

Solo tu sai di cosa è fatto il tuo cuore, solo tu riesci talvolta a trovare il bandolo della matassa nei grovigli della tua anima inquieta.
Non farti affliggere dal peso delle cose che non puoi o non sai dire, dovrai imparare a portarlo tutto da te e prima o poi saprai come calibrarlo, saprai camminare leggera anche se ti trascinerai dietro dei macigni, in apparenza fluttuerai come una farfalla incerta su dove posarti ma solo tu sarai a conoscenza della fatica dietro ad ogni passo, dietro ad ogni battito d'ali.


Non aspettarti che qualcuno ti veda come sei davvero, a volte avrai voglia di gridare e piangere, a volte lo farai anche ma avrai la sensazione che nessuno ti noti, che nessuno faccia caso a te, se non quando sorridi e sei apparentemente spensierata.
Sei solo diversa dagli altri, più abituata a nasconderti, più abituata a contare solo su te stessa, più forte tuo malgrado e nonostante tutto.
Alcune sere sarai stanca di essere così, sarai stanca di non sentirti mai abbastanza, di essere chiamata a restare in piedi, sempre e comunque, sarai stanca di non poter appoggiare tutto il peso da qualche parte, abbandonando ogni cosa.
Ma non puoi cambiare, è il tuo marchio, sei fatta così, non resta che accertarti e volerti bene, anche per tutte le volte che gli altri non sapranno farlo.



4 luglio 2022

"Lasciali andare via" di Susanna Casciani

Dipinto di
Charles Burton Barber

Ti aggrappi a chiunque ti faccia sentire che esisti, che non sei invisibile. A chiunque ti dica con aria distratta che sei importante, che sei speciale, soltanto per poterti toccare. E li lasci fare, certo, perché nessuno ti ha insegnato che non sempre le parole corrispondono ai fatti, che non sempre le carezze corrispondono all’amore.

Hai visto così tante persone andar via e tu dietro a correre, a piangere, ad urlare, a disperarti. Ci sono state così tante persone che ti hanno lasciato la mano mentre tu provavi a stringere più forte la loro. Ti arrampichi alla conquista di cuori inarrivabili, ti immoli nella speranza che il tuo sacrificio ti porti qualche margherita, un bacio a colazione, una buonanotte senza lacrime.

Quando eri piccola e quella bambina con le trecce perfette e il nasino all’insù non voleva giocare con te non c’è stato nessuno che ti ha detto "non insistere, lascia stare, gioca con chi ti vuole", perché non c’era nessuno che ti voleva. Ti sei sempre chiesta come mai, poi. Una bambina tranquilla, profumata, con tutte le penne in ordine, completamente abbandonata. Una bambina che non chiede altro che essere accettata, che non conosce la differenza tra l’approvazione e la stima, tra l’accoglienza e l’amore.

Ma hai mai visto una stella accontentarsi della terra? Hai mai visto il sole spegnersi solo perché qualcuno detestava la sua luce? Hai mai visto un fiore sopravvivere senza cure? Volersi bene significa anche questo: significa conquistare il proprio cielo, continuare a splendere nonostante tutto e tutti, e imparare a lasciar andare. 

Proprio così. Il segreto non è insistere, chiedere attenzioni, elemosinarle. Il segreto è lasciar andare. Lasciali andare, se puoi, lascia libero quel posto per chi lo meriterà davvero. Non cederlo a chiunque, quel posto, perché non tutti sono pronti a guardarti davvero, non tutti sono in grado di apprezzare il tuo spettacolo di alta magia.

Lasciali andare via.


3 luglio 2022

Farfalla "podalirio", elegante e bellissima


Questa bellissima farfalla, chiamata
Podaliria (Iphiclides podalirius)
è presente ovunque, in Italia,
dalle zone di pianura 
a quelle di montagna.

Ama gli spiazzi assolati, i prati, i campi, gli arbusti, i margini di boschi e frutteti.

grandi bruchi verdi, striati di verde chiaro con macchioline e strisce gialle e brune tendono a confondersi con le foglie della specie nutrice.
Si sviluppano su vari arbusti (Prugnolo spinosa e Biancospino) o anche piante da frutto come Meli e Peri.

 

La farfalla podalirio
 dal colore giallo pallido 
ha fasce di tipo zebrato, 
con macchie arancioni e azzurre,
 sulle ali posteriori, 
che somigliano a degli ocelli, 
utilizzate a scopo difensivo.

La coda, davvero singolare, somigliante a quella delle rondini, ha due appendici lunghe di colore scuro.
Le sue ali, aperte, possono raggiungere una misura compresa tra i 64-90 mm.
Ha un volo sicuro, veloce, potente, e riesce a coprire anche notevoli distanze.
La femmina, simile al maschio per i colori, normalmente è più grande di dimensioni.


La loro presenza indica
 la buona salute 
di un ecosistema 
ma l’urbanizzazione del territoriio, 
l’utilizzo di insetticidi nell’agricoltura, 
altre attività nocive per la natura 
ed il cambiamento climatico 
minano fortemente, purtroppo,
 il loro habitat.



📷 Foto scattate a fine giugno 2022, in collina, nella provincia di Ascoli Piceno - Marche 


2 luglio 2022

Ma la suggestione delle farfalle...

Farfalla "podalirio"

Ma la suggestione delle farfalle non nasce solo dai colori e dalla simmetria: vi concorrono motivi più profondi.
Non le definiremmo altrettanto belle se non volassero, o se volassero diritte come le api, o se pungessero, o soprattutto se non attraversassero il mistero conturbante della metamorfosi: quest’ultima assume ai nostri occhi il valore di una messaggio mal decifrato, di un simbolo e di un segno.

Primo Levi


1 luglio 2022

Epicallia villica


L' Epicallia villica,
è una farfalla
 che può considerarsi una "falena
perché è attiva, 
per la maggior parte,
 di notte. 
È molto attratta dalle luci... 

Infatti eccola, bellissima, 
alla mia portafinestra.