3 novembre 2010

Carissimi amici a 4 zampe...

"Carissimi amici a 4 zampe, siamo costretti a ricordare ai vostri padroni quanto segue:
secondo la legge, i bisogni dei vostri cani devono essere raccolti.
Se proprio non riuscite ad adeguarvi, comprendiamo i vostri limiti, tuttavia siete pregati di farglieli fare davanti alla porta di casa vostra."


È quanto stato scritto sul cancello di una casa, nel centro città. Sicuramente una famiglia stanca ed esasperata dalla maleducazione di alcuni individui.

Ed aggiungere “incivili”, “irrispettosi” ...

è dire poco!