6 settembre 2013

Paramhansa Yogananda ... “Come essere sempre felici”

Alcuni passi dal libro
“Come essere sempre felici” 
di Paramhansa Yogananda 
(1893 -1952)
Filosofo e mistico,
è considerato uno dei più
 importanti insegnati spirituali 
del ventesimo secolo. 
Dall’India giunse
negli Stati Uniti nel 1920 
portando in occidente
gli insegnamenti e le tecniche dello yoga, 
l’antica scienza
del risveglio dell’anima.



▫️Cercare la felicità al di fuori di noi stessi è come cercare di prendere al laccio una nuvola. La felicità non è un oggetto: è uno stato della mente. Deve essere vissuta. Né il potere terreno né le strategie per fare denaro potranno mai catturarla. L’irrequietezza mentale è causata dal concentrare la consapevolezza all’esterno. Quell’irrequietezza è garanzia che la felicità resterà irraggiungibile. Il potere terreno e la ricchezza non sono stati mentali. Una volta ottenuti, servono soltanto a diluire la felicità. Di sicuro non possono aumentarla.

▫️Possedere ricchezze materiali senza avere la pace interiore è come morire di sete mentre si è immersi in un lago.  Se la miseria materiale è da evitare, la miseria spirituale è da aborrire! È la miseria spirituale, non la mancanza materiale, il cuore di tutta la sofferenza umana.

▫️Le persone che trovano davvero la felicità nel matrimonio non la trovano nel coniuge. La felicità viene sempre dall’intimo di noi stessi.  Com’è triste vedere quanto soffrono le persone, solo perchè ripongono le loro aspettative di felicità negli altri.

▫️Non permettere a ciò che possiedi di possedere te , né ai particolari insignificanti della vita materiale di invadere con orde di preoccupazioni la calma del tuo cuore.

▫️Le condizioni oggettive sono sempre neutre. È la tua reazione a esse che le rende tristi o felici.





▫️ Se vuoi essere triste,
nessuno al mondo
può renderti felice.
Ma se decidi
di essere felice,
nessuno e niente
al mondo può toglierti
la felicità. ▫️