24 settembre 2021

"Un tempo non avevamo niente..." del card. Angelo Comastri


Un tempo non avevamo niente,
ma cantavamo!
Un tempo c’era soltanto 
un po’ di zuppa la sera…
con scodelle sbeccate,
ma cantavamo!
Un tempo non c’era la televisione,
ma ci guardavamo negli occhi
e ci parlavamo di tutto,
e cantavamo!
Un tempo tutti eravamo poveri,
ma tenevamo sempre la chiave
sulla porta di casa,
e ci salutavamo per strada
e cantavamo!
Un tempo se c’era una gioia,
si condivideva;
se c’era un dolore,
si partecipava;
se nasceva un bimbo,
si benediceva;
se moriva un vecchio,
si piangeva e si pregava;
se c’era un ammalato,
si abbracciava con tenerezza
e si curava con il cuore
prima che con le medicine;
un tempo non mancava mai il canto
nelle nostre case disadorne,
perché il cuore era pieno di Dio!
Non voglio tornare indietro nel tempo,
ma voglio che la vita di un tempo
faccia un passo in avanti
verso di noi, verso le nostre case.


Cardinale Angelo  Comastri 
Arciprete emerito della Basilica Papale di San Pietro in Vaticano, Vicario Generale emerito di Sua Santità per lo Stato della Città del Vaticano e Presidente emerito della Fabbrica di San Pietro.